“il Riformista”

riformista

 

Realizzarlo è stato divertentissimo. Grazie ad Antonio Polito, che, con i pochi mezzi a disposizione, mettendoci rigore, professionalità e ironia, ha creato un giornale vero. Poi il bel gioco è finito.

Bonaiuti, Saccà e il Picconatore, tutti a far festa con Velardi